La 28esima giornata in SerieA

Tempo per la lettura: 3 minuti circa

La ventottesima giornata del campionato di calcio di SerieA raccontata dalla Gazzella della Sera è la giornata delle conferme. Se nell’anticipo di venerdì e sabato la Roma aveva confermato di essere in ottima forma dopo il ritorno di Luciano Spalletti sulla panchina dei giallorossi asfaltando per 4 reti a 1 la Fiorentina di mister Sousa, i due anticipi di sabato avevano regalato una boccata di ossigeno alla Sampdoria corsara al Bentegodi contro un Hellas a cui ormai manca solo la matematica per certificare la retrocessione, ed un successo che vale come l’oro al Napoli, che contro la propria bestia nera Chievo Verona era riuscito ad agguantare momentaneamente la Juventus capolista.

Higuain

 

La domenica calcistica in massima serie conferma la strapotenza della corazzata bianconera capolista che passa anche a Bergamo con le reti di Barzagli e Lemina. Scialbo pareggio tra Torino e Lazio (1-1) e altrettando monotono pareggio a reti inviolate nel derby emiliano tra Bologna e Carpi che inguaia sempre più gli Emiliani neopromossi in SerieA, ora a 5 punti dalla salvezza. Pesantissimo il successo del Frosinone sull’Udinese: i ciociari passano per due reti a zero (Ciofani e Blanchard), così com’è pesante la vittoria dell’Inter sul Palermo. I nerazzurri escono da 4 giornate terribili in cui hanno raccolto soltanto 4 punti e collezionato l’eliminazione della semifinale di Coppa Italia grazie al successo per 3-1 sul Palermo che ora inizia a sentire l’odore della SerieB da cui dista un solo punto. Inutile per i siciliani la rete di Vazquez al 45′ che aveva ridato speranza ai tifosi rosanero dopo il doppio tap-in meneghino firmato Ljajic e Icardi. Al 54′ è Perisic a chiudere la pratica, calmare le acque sulla panchina nerazzurra che rischiava di diventare bollente e inguaiare seriamente il Palermo. Non va così bene all’altra squadra di Milano. Dopo un recente periodo decisamente convincente che in casa rossonera aveva fatto addirittura parlare di possibile terzo posto, il diavolo esce duramente sconfitto al Mapei stadium dal Sassuolo per 2 reti a zero. A segno Duncan e Sansone che regalano al Sassuolo un sogno chiamato Europa League ora distante 3 punti.

Da segnalare anche la vittoria del Genoa che spera di trovare ora un po’ di continuità e con questi 3 punti con l’Empoli inizia a respirare aria di salvezza in SerieA.

Nella classifica marcatori, sempre saldamente in testa Higuain con 26 reti me07sse a segno che con tutta probabilità gli regaleranno il titolo di capocannoniere dato che i primi inseguitori sono ben 13 centri più in basso (Dybala-Juventus e Bacca-Milan).

Tutte le notizie contenute in questo articolo sono da considerarsi puro frutto della fantasia dell’autore o degli autori, non corrispondono al vero, e qualunque riferimento a fatti, cose o persone è puramente casuale. In alcun modo si intende descrivere abitudini o consuetudini dei personaggi citati ai fini dello sfruttamento della relativa immagine. Le immagini utilizzate sono di pubblico dominio e non coperte da diritti di proprietà intellettuale.
Fonte immagini: www.wikipedia.org – www.flickr.com

Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: