Stop alla boccia di vetro per i pesci rossi

In molti comuni italiani è illegale tenere pesci rossi o altri pesci in bocce di vetro o in acquari di capienza inferiore ai 30 litri

Tempo per la lettura: 3 minuti circa

E’ quasi una tradizione: quando si sceglie di acquistare un pesce rosso, il primo posto dove si pensa di metterlo è la classica boccia di vetro, complici anche molti film, cartoni animati, vecchie usanze. La boccia di vetro, infatti, presenta solo svantaggi per questi pesci (e non solo), dunque è una soluzione che deve necessariamente essere messa da parte prima di acquistare i nuovi ospiti.
E’ vero che la maggior parte delle persone ricorda di aver visto crescere per molti anni dentro una boccia un pesciolino rosso, ma si tratta di pur sempre di un semplice sopravvivenza in uno spazio scomodo e senza i principali requisiti ad aspettative di vita anche maggiori. In acquario, un pesce deve vivere e NON sopravvivere.

La boccia vanta una conformazione inadeguata con una superficie di scambio di acqua e di aria limitate rispetto alla capienza. Nel giro di un numero di ore limitate, quindi, la concentrazione di ossigeno tende a diminuire provocando seri danni al pesce mentre lo si vede andare a boccheggiare in superficie. La boccia, inoltre, non supera i 10 litri e l’acqua tende ad accumulare i rifiuti del pesce inquinandosi se non adeguatamente cambiata, con relative conseguenze sulla sua salute. Se ci fosse una maggiore conoscenza e una maggiore voglia di informarsi in tutti coloro che li comprano, molte più persone saprebbero che i pesci rossi, il cui nome scientifico è Carassius auratus, sono pesci che arrivano in pochi anni a superare i 30 cm di lunghezza, arrivando anche a pesare 2-3 kg. Inoltre i pesci rossi sono animali di indole sociale e curiosa che amano vivere in compagnia dei propri simili e sono grandi nuotatori, per cui amano fare nuotate tranquille. I Carassius inoltre sono tra i pesci più longevi che esistono: possono vivere tranquillamente 20-30 anni, alcuni esemplari anche di più.
Inutile dire che il pesce rosso andrebbe ospitato in un laghetto esterno o in un acquario almeno di medie dimensioni, regolarmente dotato di filtro, termostato ed illuminazione.

Carassius auratus di grandi dimensioni - Foto tratta da Dailymail.co.ukFoto tratta da Dailymail.co.uk

Ad oggi sono stati emanati sempre più regolamenti comunali con indicazioni sul maltrattamento degli animali che prendono in considerazione anche pesci ed anfibi. In molti comuni addirittura è stato dichiarato illegale detenere pesci rossi o pesci in genere in bocce di vetro, o in acquari di capienza inferiore ai 30 litri:

  • Regolamento Comunale sulla TUTELA degli ANIMALI Comune di Roma, approvato all’unanimità dal Consiglio Comunale il 24 ottobre 2005 – In vigore dal 9 novembre 2005.
  • Regolamento Comunale sulla TUTELA degli ANIMALI Comune di Firenze, approvato all’unanimità dal Consiglio Comunale di Firenze con deliberazione n° 285 del 3 maggio 1999

Questi sono solo due esempi, ma norme come quella citata di seguito compaiono in sempre più regolamenti comunali:

Art. … – Dimensioni e caratteristiche degli acquari.
Il volume dell’acquario non dovrà essere inferiore a due litri per centimetro della somma delle lunghezze degli animali ospitati ed in ogni caso non dovrà mai avere una capienza inferiore a 30 litri d’acqua.
E’ vietato l’utilizzo di acquari sferici o comunque con pareti curve di materiale trasparente.
In ogni acquario devono essere garantiti il ricambio, la depurazione e l’ossigenazione dell’acqua, le cui caratteristiche chimico-fisiche e di temperatura devono essere conformi alle esigenze fisiologiche delle specie ospitate.
Vi sono anche norme per le vasche da esposizione dei negozianti, e l’assoluto divieto di mettere animali in palio in fiere, lotterie, luna-park e compagnia bella.

Fonte: acquariofiliaconsapevole.it

About Stefano S. 107 Articoli
Mi chiamo Stefano e studio Nutrizione Animale. Mi piacciono la natura, gli animali, la lettura e sognare a occhi aperti.
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: