Autunno: è tempo di FOLIAGE!

Una nuova tendenza spopola negli ultimi anni in questa stagione: quella del foliage autunnale. Ma di cosa si tratta esattamente?

image_pdfimage_print

Una nuova tendenza spopola negli ultimi anni in questa stagione: quella del foliage autunnale. Ma di cosa si tratta esattamente?

La traduzione di foliage è l’insieme delle foglie e delle sterpaglie che popolano i nostri boschi e i nostri parchi durante l’autunno. Per gli amanti della natura e dell’escursionismo, però, foliage significa molto di più. Si connette infatti a tutte quelle attività che permettono di immergersi nei colori delle foglie e nei profumi di questa meravigliosa stagione. Si tratta, insomma, di assaporare l’autunno in tutti i suoi aspetti, di lasciarsi andare alla natura e al suo ritmo, di svuotare la mente dal solito stress quotidiano e riempire il cuore di giallo, rosso e ruggine.

Il foliage, infatti, assume una sfumatura psicologica quando entra a far parte del vissuto emotivo dell’escursionista, quando lo aiuta a lasciare alle spalle le tensioni al ritmo del fruscio delle foglie secche e delle pennellate di colore autunnale.

Molti sono i luoghi in Italia e nel mondo dove è possibile godere di meravigliosi foliage. Ambiti sono soprattutto i boschi di faggio e di latifoglie, che d’autunno assumono un intenso colore giallo e ruggine capace di affascinare e far innamorare. In Valle d’Aosta, in Alto Adige e in Veneto molti sono i luoghi che hanno accolto questa nuova tendenza per valorizzare il proprio territorio. Pensiamo, ad esempio, al Monte Grappa (di cui vediamo uno splendido paesaggio autunnale in foto), al lago di Tovel, a Chatillon.

Ma non serve andare lontano per fare del foliage un’attività rilassate e soddisfacente: basta avere del tempo a disposizione, gli occhi curiosi e affamati di colore e il cuore pronto a lasciarsi andare.

 

Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: