Overshoot day: abbiamo esaurito le risorse il 24 maggio

La situazione italiana nel 2018

Tempo per la lettura: 2 minuti circa

Un cataclisma ambientale? Una forma di vita aliena venuta a distruggere il nostro pianeta? No. L’Overshoot Day è il giorno in cui l’uomo esaurisce le risorse rinnovabili che la Terra è in grado di fornire in un anno.

“Overshoot” significa infatti “andare oltre”. Dopo questo giorno, in pratica, contraiamo un debito energetico con la Terra, che si sta accumulando sempre di più e in maniera sempre più gravosa.

Quest’anno, per quanto riguarda l’Italia, l’Overshoot è datato 24 maggio. Ciò significa che per più di sei mesi vivremo a scapito del nostro ambiente, chiedendogli più di quanto possa offrire.

Se la situazione è grave per quanto riguarda il nostro Paese, cosa possiamo dire del contesto mondiale?

L’Overshoot mondiale, basato su un calcolo matematico che tiene conto della biocapacità annuale e dell’impronta ecologica annuale del pianeta, indica una progressiva e preoccupante retrocessione delle date. Da quando l’uomo ha cominciato a registrare questo deficit, nel 1971, siamo passati dal 21 dicembre al 2 agosto dell’anno passato. In più di quarant’anni di monitoraggio, insomma, nemmeno un solo anno ha registrato una tendenza positiva.

Cosa sarà degli anni a venire?

La situazione è di certo preoccupante, ma non dobbiamo dimenticare che gli unici in grado di invertire questa tendenza…siamo noi! I piccoli gesti quotidiani che indicano una cura per il nostro ambiente -che ci ospita e troppo spesso sopporta le nostre angherie- possono fare la differenza, se entrano nella abitudini di ognuno.

Non stiamo parlando di grandi cose, ma di azioni semplici e concrete. Ad esempio differenziare la spazzatura, spegnere i led dei nostri apparecchi elettrici, spegnere il telefono per qualche ora, coprire brevi distanze a piedi o con mezzi ecologici, se possibile.

Insomma, noi possiamo fare la differenza. Noi possiamo essere “overshot”, andare oltre le abitudini scorrette e la quotidianità che ogni tanto ci fanno dimenticare che la Terra è la nostra casa.

 

Fonte immagine: www.focus.it

 

 

Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: