I 5 libri da leggere sotto l’ombrellone

Tempo per la lettura: 6 minuti circa

Chi ama leggere trova sempre un po’ di tempo libero per prendere in mano un libro e trascorrervi qualche ora tra le sue pagine, ma è in estate che i lettori, grazie anche alla ferie, possono leggere più assiduamente e più di un paio di libri. Ho quindi pensato di elencare 5 libri perfetti da leggere quest’estate.

1. “La verità sul caso Harry Quebert”, di Joël Dicker

Risultati immagini per la verità sul caso harry quebert
Il racconto è un thriller ambientato nella fittizia cittadina di Aurora nello stato del New Hampshire. Si svolge nel 2008 con numerosi flashback nel 1975, anno in cui fu commesso l’omicidio di una ragazzina di nome Nola Kellergan. Trentatré anni dopo la scomparsa, viene ritrovato per caso il suo cadavere sepolto nella tenuta del famoso scrittore Harry Quebert. L’amico Marcus Goldman conduce quindi delle personali indagini per scagionare il proprio maestro d’arte e di vita accusato di omicidio. Questo romanzo vi terrà incollati alle pagine dall’inizio alla fine, con un’incredibile colpo di scena.

Il romanzo è stato un bestseller in Europa dove ha raggiunto i vertici delle classifiche e in Italia è stato in top 10 per diverse settimane. E’ notizia di qualche mese fa che da questo romanzo verrà tratta una mini-serie con protagonista Patrick Dempsey, alias Derek Sheperd di Grey’s Anatomy. Pochi giorni fa è stato diffuso il trailer ufficiale della serie. Il telefilm, composto da dieci episodi, sarà trasmesso in anteprima esclusiva in Francia sul canale TF1. Nel video di pochi secondi il telespettatore viene subito introdotto nel clima concitato che caratterizzerà l’intero sviluppo della storia. Ecco le immagini:

 

2.  “Non siamo più noi stessi” di Matthew Thomas

Risultati immagini per non siamo più noi stessi matthew thomas
Questo libro racconta la triste storia di Eileen Tumulty, figlia di immigrati irlandesi del Queens, che da sempre sogna un futuro migliore, lontano dalla madre alcolizzata e dal padre operaio. Eileen sposa Ed Leary, uno scienziato che indaga gli effetti degli psicofarmaci sul cervello. Non le ci vuole molto per capire che Ed rinuncia volentieri a un lavoro meglio remunerato, a una casa più grande o a delle amicizie più stimolanti, per dedicare anima e corpo alla ricerca e all’insegnamento. Così, dopo la nascita del figlio Connell, Eileen decide che tocca a lei lottare per il benessere della famiglia. Risparmiando parte del suo salario da infermiera riesce ad aprire un mutuo per una casa a Bronxville, ma proprio quando finalmente il suo sogno sembra avverarsi, la famiglia viene messa a dura prova da un duro colpo della vita. Ed è proprio qui che si aprono le pagine più struggenti e tristi del romanzo di Matthew Thomas.

Balzato subito ai primi posti della classifica dei bestseller del New York Times, il romanzo d’esordio di Matthew Thomas è un magnifico affresco che ripercorre la vita di una coppia alle prese, dapprima, con il Grande sogno americano e, poi, con una malattia crudele che sembra voler cancellare i loro anni felici. Incensato dalla critica come uno dei libri più belli dell’anno, è una storia epica, coinvolgente e magnificamente scritta che, mettendo insieme una documentazione sterminata e una scrittura impeccabile, ci parla dei sogni, delle promesse mantenute e di quelle accantonate, e della lotta che ognuno deve compiere ogni giorno per dare un significato alla propria vita.

3. “Non oso dire la gioia” di Laura Imai Messina

Risultati immagini per non oso dire la gioia
Clara è sposata con un uomo che non ama, insegue invano una maternità che dia senso al matrimonio e, insieme, alla sua vita. Ma quando ogni speranza sembra persa, Clara si ritrova a compiere un gesto atroce, inaspettato, e nello stesso drammatico istante a realizzare il proprio sogno.

Marcel e Jean sono migliori amici. Jean vive l’amicizia con Marcel come una compensazione alla felicità mancata, sempre rimandata nell’infanzia e nell’adolescenza. Marcel, invece, non ha mai conosciuto il padre ed è una voragine quel vuoto. Soggiogato dall’amore soffocante della madre e dalla possessività dell’amico, conduce un’esistenza piatta, insignificante, indegna del suo valore. Poi, però, un giorno per Marcel incontra Momoko, una donna giapponese, anche lei con un segreto doloroso che ha segnato la sua storia personale. Tuttavia la gioia è complicata da gestire, soprattutto quella altrui, e quando appartiene solo a due persone, essa sa scatenare sentimenti d’odio e di vendetta in chi sta loro accanto. Roma e Tokyo, passato e futuro, presenza e assenza si intrecciano indissolubilmente in questo romanzo che, nella crudezza che solo la verità possiede, svela i molti modi in cui si ama e si è amati.

4. “L’uomo di neve” di Jo Nesbø

Risultati immagini per l'uomo di neve amazon
Un pupazzo di neve, sul prato della villa dei Becker. Simbolo dell’arrivo dell’inverno, della prima neve. Se non fosse che quel pupazzo è «girato dalla parte sbagliata», non guarda verso l’esterno ma verso l’interno della casa, e ha gli occhi fatti di ghiaia: è il primo segnale di un avvenimento inquietante. “L’uomo di neve” di Jo Nesbø è il caso più celebre che vede come protagonista Harry Hole.  Oramai detective quarantenne deve indagare, con l’aiuto della nuova collega Katrine Bratt, sulla sparizione di Birte Becker, avvenuta in piena notte durante la caduta della prima neve su Oslo. Bastano pochi indizi, fra cui l’inconfondibile firma del pupazzo, per fargli sospettare l’azione di un serial killer, collegando questa scomparsa con altre avvenute in Norvegia. L’Uomo di neve è tornato. Hole indaga ma deve fare i conti con i propri fantasmi, la continua lotta contro la dipendenza dall’alcol, il dolore per il prossimo matrimonio della sua ex Rakel e il morboso legame con il lavoro investigativo.

Il bestseller di Jo Nesbø porta il lettore dentro le atmosfere cupe di Oslo e di Bergen, trascinandolo nei meandri del male e della sofferenza umana. Come sempre, è abilissimo a mantenere alta la suspense, anche grazie ad un killer capace di attirare nella sua ragnatela Harry Hole, con il quale instaura un gioco mortale e perverso.

5. “Sulla strada giusta” di Francesco Grandis

Risultati immagini per sulla strada giusta amazon
Il viaggio è negli occhi, nel cuore e nella testa, e non finisce mai. Da una scogliera a picco sul Mar Glaciale Artico, un uomo respira finalmente la libertà. Intorno ha solo il silenzio e davanti l’orizzonte infinito e limpido. Appena qualche mese prima non l’avrebbe mai creduto possibile. Aveva trentun anni e un lavoro stabile: il sogno di molti, ma non il suo. Così un giorno ha detto basta e si è messo in cammino su sentieri sconosciuti, per cercare una risposta ai confini del mondo, senza ancora sapere se quello alla vita di prima sarebbe stato un arrivederci o un addio. Dal Sudamerica a Budapest, dall’India alla Scandinavia, tra paesaggi mozzafiato e momenti di intima condivisione, Francesco vive esperienze inattese che gli mostrano chi è davvero, un giorno dopo l’altro. Lontano da casa o tra la propria gente, l’importante è mettersi in gioco. Dopo il successo del blog Wandering Wil e i tantissimi lettori incontrati in Rete, Francesco Grandis è riuscito nell’impresa di pubblicare la sua storia. Sulla strada giusta è un “urlo nel silenzio” per svegliarci dal torpore della routine e ricordarci che se non insegui la felicità non avrai chance di trovarla.
Un libro autobiografico che ti fa viaggiare con la mente ma che soprattutto ti fa riflettere.

 

Fonte foto: https://www.amazon.it

About Stefano S. 112 Articoli
Mi chiamo Stefano e studio Nutrizione Animale. Mi piacciono la natura, gli animali, la lettura e sognare a occhi aperti.
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: